Visita il nostro archivio

Cosa serve?
Obiettivi:
  • Orientarsi nello spazio
  • Nominare elementi di una città
  • Capire indicazioni per trovare luoghi e per muoversi

ATTIVITÀ 1 –  I suoni delle città
Giro in tondo per la città ed ecco che … mi sono perso! Cammino cammino ma torno sempre nello stesso punto. In questi giorni capita di perdersi anche dalla cucina al bagno! ma non ci pensiamo e viaggiamo con la fantasia.
Grandi e piccoli, aprite la finestra, chiudete gli occhi e ascoltate il mondo fuori casa.
Camminate e camminate, cosa sentono i le vostre orecchie? Cosa ricordano i vostri occhi della città? Fate un elenco; cominciate così:
Nella città che sto immaginando ci sono… oppure…Nella mia città ci sono…
Un passo in più per crescere
Noi abbiamo aperto la finestra e abbiamo trovato la magica Parigi. Conoscete questa città? Sapete dove si trova, come si chiamano i suoi abitanti, quale lingua parlano…? Se non la conoscete è il momento di scoprire qualche notizia su PARIS!
ATTIVITÀ 2 –  Orientarsi
Giro tra le case, i ristoranti, il fruttivendolo, la posta e la farmacia, ma sono di nuovo al punto di partenza…mi sono perso!
Cosa serve per non perdersi in città?  E cosa faccio se mi perdo?
Pensate a delle soluzioni e poi sfogliate un libro di geografia per trovare come ci si orienta e quali strumenti si possono usare.
ATTIVITÀ 3 –  Chiedere informazioni
Allora, cosa faccio se mi perdo? Sicuramente tra le tante risposte ci sarà quella di chiedere informazioni a qualcuno che passa (a un passante). Sapete quali sono le formule che si usano in italiano? Allenatevi a chiedere informazioni per 5 volte; ogni frase deve avere qualcosa di diverso.
Noi ci abbiamo provato:
  1. Scusi, mi sa dire dov’è la Torre Eiffel?
  2. Devo andare all’Arco di Trionfo, come ci arrivo?
  3. Vorrei sapere come raggiungere la Cattedrale di Notre Dame
  4. Buongiorno, per il Museo del Louvre?
  5. Salve, é questa la strada per il Sacro Cuore?
Ci siete riusciti anche voi? Non vi hanno capito? Forse perché a Parigi non tutti parlano italiano.
Se sapete farlo, provate a chiedere indicazioni in francese, oppure in un’altra lingua che voi conoscete!
ATTIVITÀ 4 –  Leggere una mappa
Siete stati fortunati e avete incontrato Amalia, la nostra piccola amica francese che ci ha suggerito la scatola delle meraviglie. Leggete le sue indicazioni, seguite il percorso con il dito sulla mappa per scoprire dove vi vuole portare Amalia. Si parte dalla freccia rossa.
VAI SEMPRE DRITTO LUNGO LA STRADA CHE PASSA DI FIANCO ALLA SENNA (il fiume)
AL PRIMO PONTE GIRA A DESTRA.
DOPO IL PONTE GIRA ALLA SECONDA STRADA A DESTRA E VAI SEMPRE DRITTO.
LA STRADA É CHIUSA, VOLTA A SINISTRA E POI SUBITO A DESTRA.
CAMMINA SEMPRE DRITTO LUNGO IL VIALE CON GLI ALBERI E ATTRAVERSA IL PONTE.
POI GIRA A DESTRA, PASSA SOTTO UN CAVALCAVIA E CONTINUA DRITTO FINO AL PRIMO PALAZZO CHE INCONTRI.
A SINISTRA TROVERAI L’ENTRATA.
Dove siete arrivati? …
Un passo in più per crescere
Adesso che siete arrivati davanti a uno dei musei più belli del mondo dovete entrare!
Girate in tondo per le stanze con un tour virtuale: https://www.louvre.fr/en/visites-en-ligne#tabs
  • Nome

  • Email

  • Indirizzo (Opzionale)

  • Commento (Richiesto)