Grammatica o Educazione linguistica?

di Stefania Ferrari
Dietro la parola “grammatica” si celano una varietà di possibili interpretazioni sia rispetto al contenuto che al tipo di attività da proporre agli allievi. Ad esempio, nel caso degli apprendenti italofoni, o comunque nella classe curricolare, con l’espressione “fare grammatica” si intendono in genere attività di etichettatura delle forme linguistiche, nel caso degli apprendenti di italiano L2 più spesso ci si riferisce a esercizi per l’uso corretto di strutture morfosintattiche. In questo percorso formativo, riprendendo il lavoro di Maria G. Lo Duca e i suoi “Esperimenti grammaticali”, si presentano e sperimentano percorsi per sviluppare attività di riflessione esplicita sulla lingua dove la “grammatica” è proposta come attività di scoperta da parte dei bambini, apprendenti italofoni e non, delle regole implicite che applicano quando parlano o quando scrivono.

 

I commenti sono chiusi