Visita il nostro archivio

Ricapitoliamo le possibilità che secondo le norme vigenti si possono adottare per mettere gli studenti stranieri nelle condizioni ottimali per essere valutati nella prova d’esame di III media:
Tutte queste azioni sono sempre legate alla condivisione di un percorso personalizzato!
Linee guida per l’accoglienza e l’integrazione degli alunni stranieri febbraio 2014. 4.1 Gli Esami.
1.Inserire nel piano di studi personalizzato l’uso della L1 e costruire percorsi didattici che possano essere valutabili anche in sede d’esame.
Linee guida per l’accoglienza e l’integrazione degli alunni stranieri febbraio 2014. 4.1 Gli Esami.
2.Prevedere l’intervento di un mediatore linguistico durante le prove scritte e orali dell’esame.
Art 5 DPR 89/2009
Revisione dell’assetto ordinamentale, organizzativo e didattico della scuola dell’infanzia e del primo ciclo di istruzione ai sensi dell’articolo 64, comma 4, del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133
3.Sostituire l’apprendimento della lingua seconda con il potenziamento dell’inglese o dell’Italiano L2.
Regio Decreto del 4-5-’25 n° 653 (tuttora in vigore) all’articolo 18 parla di “Trasferimenti o iscrizione in istituti con lingua diversa.
4.Valutare in sede d’esame lo studente nella sua lingua madre o seconda, purché sia comunitaria, oppure nel suo percorso d’apprendimento dell’italiano L2.
In materia giuridica ci sarebbe ancora molto da dire e altre possibilità d’azione da rintracciare, nascoste tra comma e articolo.
Per ora ci fermiamo qui e ti offriamo una simpatica opportunità di autovalutazione. Mettiti alla prova con il nostro “GlottoQuiz” e segui la nostra valutazione sulle tue competenze in materia giuridica!
Buona autovalutazione e ti aspettiamo il 21 maggio per il nuovo glottosatellite.

  • Nome (Richiesto)

  • Email (Richiesto, ma non pubblicato)

  • Indirizzo (Opzionale)

  • Commento (Richiesto)