Visita il nostro archivio

Cosa serve?

  • Un cellulare o computer
  • Una connessione internet
  • Video del Gruffalò (su Raiplay)
  • Libro del Gruffalò (se lo avete in casa)
  • Fogli di carta e pennarelli

Obiettivi:

  • favorire l’ascolto
  • fare ipotesi
  • descrivere paesaggi ascoltando i suoni
  • fare un confronto
  • seguire dei comandi e portare a termine percorsi

 

ATTIVITÀ 1 – Cartoline sonore

Glottonauta adulto e tecnologico, fai sentire alcuni audio raccolti in ambienti naturali. Esplorando su YouTube se ne trovano tanti, noi te ne consigliamo alcuni. Ascoltandoli, racconta ai tuoi bambini che andrete alla scoperta di luoghi lontani anche se rimarrete seduti sul pavimento di casa. Cerca degli audio per aiutare la fantasia, come per esempio questi: il bosco, il fiume, il pratooppure esplora le tracce e i suoni del mondo nel sito http://www.wildsanctuary.comDopo che i bambini hanno provato a indovinare i luoghi chiedi di disegnarli su un foglio.

ATTIVITÀ 2 – Una storia sul divano

Con i piccoli nel primo pomeriggio si cerca sempre di creare un momento rilassante, spesso leggiamo o guardiamo un cartone accoccolati sul divano e così faremo! Spiega ai bambini che andrete a visitare i luoghi di cui avete ascoltato i suoni e che sono l’ambientazione di una storia molto divertente. Leggete insieme  il libro del Gruffalò oppure guardate l’animazione “Gruffalo”Terminata la visione o la lettura, fai con i bambini un confronto tra i disegni che hanno fatto loro e le ambientazioni della storia. Esempio: Con il primo suono io ho disegnato un bosco e c’è un bambino che cammina tra le foglie secche; nel cartone, invece, c’è un topino che cammina tra le foglie secche del bosco.

ATTIVITÀ 3 – Una passeggiata nel bosco

La voglia di uscire ed esplorare è tanta, soprattutto in questi giorni in cui si deve stare in casa. Armiamoci di fogli, colori e fantasia. Chiediamo ai bambini di disegnare gli elementi che caratterizzano i paesaggi: alberi visti dall’alto, tronchi tagliati, cespugli di fragole, tappeti d’erba fioriti, pozzanghere e tutto quello che ai piccoli viene in mente dopo aver visto il filmato o letto il libro. Disegnate almeno 10 cose, con semplicità e rispettando le competenze dei bambini. Spiegate poi ai piccoli che andrete a fare una passeggiata nel bosco e disponete i disegni sul pavimento di casa, per creare un percorso. 

Una volta creato il vostro personalissimo bosco in casa, date ai bimbi dei comandi per portare a termine questa strana ma nuova passeggiata. Ripensate ai personaggi della storia e indicate ai bambini di attraversare il bosco come farebbe il topo, la volpe, il gufo, la biscia e il Gruffalò. Tra i saltelli del topino, lo svolazzare del gufo e lo strisciare della biscia i bimbi zigzagano tra i disegni e compiono percorsi diversi. Puoi rendere il gioco più complesso e abbinare a ogni disegno un movimento o un gesto, ad esempio: quando trovi l’albero gira intorno, quando trovi la pozzanghera fai un salto a piedi uniti, ecc… Anche tu, genitore, nonno o fratello fai galoppare la fantasia e fatti guidare dalle proposte dei piccoli.

  • Nome

  • Email

  • Indirizzo (Opzionale)

  • Commento (Richiesto)