Visita il nostro archivio

Cosa serve?

  • Cellulare, tablet  o computer
  • Connessione internet
  • Video del Gruffalò (su Raiplay)
  • Foglio e penna

Obiettivi:

  • saper narrare una storia
  • inventare storie
  • inventare dialoghi in rima

ATTIVITÀ 1 –  Animali in classifica

Abbina le informazioni sugli animali. Ogni lista contiene un’informazione. Mettile insieme e se non sei sicuro, usa internet per imparare qualcosa di nuovo (es. cane, Canis lupus familiaris, mammifero)

LISTA NOMI COMUNI: scoiattolo, topo, volpe, serpente, gufo

LISTA NOME SCIENTIFICO: Asio Otus, Mus musculus , Sciurus Vulgaris,  Serpentes o Ofides,  Vulpes vulpes

LISTA CLASSI: mammifero, rettile, uccello

——Un passo in più per crescere—— 

Quali di questi animali sono predatori? Perché? Quali altre informazioni puoi trovare per descrivere questi animali?

ATTIVITÀ 2 – Introdurre personaggi e ambienti di una storia

Leggi  il testo che introduce la storia: Una mamma scoiattolo racconta ai suoi piccoli la storia di un topolino che si avventura in una foresta alla ricerca di nocciole“. Sostituisci le parole in rosso con altri animali, oggetti, ambienti ecc…Riscrivi il testo su un foglio. Ora aziona il video, e solo ASCOLTA, senza vedere le immagini. Prendi un grande foglio e annota: a) le FRASI IN RIMA che ti piacciono di più; b)  LA DESCRIZIONE DEL GRUFFALO  chi ama disegnare può provare a illustrare qualche dettaglio di quello che sente. (PS: quando volete potete rivedere il filmato con il video e confrontare la vostra immaginazione con il cartone animato).

——Un passo in più per crescere——

Voi, di che cosa avete paura? C’è una forma o un mostro che avete immaginato? Date un nome e una forma a questa Paura. Pensateci su e trovatela.

Quando avete trovato la vostra PAURA continuate a sostituire le parole nella seconda parte della descrizione della storia e inseritela al posto del Gruffalò: A tutti i predatori che incontra dice di avere appuntamento con il Gruffalo, creatura che lui inventa sul momento descrivendone le più terribili fattezze”. 

ATTIVITÀ 3 – Inventare storie

Rileggete il piccolo testo con le vostre sostituzioni che introduce la storia: ora avete una cornice (es. una famiglia di scoiattoli),  un protagonista (es. il topolino), un ambiente (es. la foresta), un’azione iniziale (es. la ricerca di nocciole), degli antagonisti (i predatori), un mostro o una magia  (es. il Gruffalo) per procedere nel racconto. 

——Un passo in più per crescere——

Condividete le vostre storie con compagni e insegnanti. Date a ciascuno un apprezzamento. E se una sera arriva la paura avrete tante storie da raccontarvi per scacciarla via!

  • Nome

  • Email

  • Indirizzo (Opzionale)

  • Commento (Richiesto)